Architettura antigravitazionale

Architettura antigravitazionale

 PRELUDIO CRITICO 

L’architettura e l’ingegneria seguono le leggi della fisica e della statica, e della termodinamica. L’uomo ha superato i secoli cerando di vincere la gravità e c’è riuscito con il sistema trilitico prima, e poi con l’aviazione    . Ci sono altre leggi universali che oggi non immaginiamo ma consentiranno di fare cose che siamo capaci di immaginare, cosi come è stato per il volo, il volo supersonico ed il volo spaziale.

IPOTESI

Per tentare di rompere lo schema immagineremo, nuove ipotesi di assemblaggio, che possono fare riferimento ad altri ambiti, come la “fantascienza”. 

LE VISIONI CHE TRAVALICANO I SECOLI 

Leonardo  da Vinci studiava macchine per il volo, probabilmente in quel periodo venne sia denigrato che insultato e la rivalità con Michelangelo fu cronaca di quelle epoche. In pratica erano due stronzi che si rincorrevano e a volte facevano anche qualche puttanata.  L’uomo non può volare, non può viaggiare nel tempo non può oltre passare l’atmosfera e non può esplorare nuovi mondi, l’uomo è limitato dal volere di Dio dicevano nel medioevo e nel rinascimento, tutto era sotto  il controllo “religioso”. Oggi molti stolti vogliono farci credere che solo le famiglie reali dominano il mondo. L’innegabile eredità di specifiche famiglie reali su determinati ambiti è palese ovvia quanto debole per spiegare i “complotti”.

POLARITA’ MAGNETICHE

Come facciamo a scoprire se esiste una realtà dove gli oggetti non cadono? è sufficiente prendere due calamite , costringerle in due posizioni polari ben precise e la seconda calamita, domina la gravità.  Il ragionamento visionario si fonda su rapporto tra immaginazione e realtà sostenibile. Tutto quello che l’uomo immagina esiste già nell’universo o può essere fatto,  poichè , se cosi non fosse , non sarebbe utile e necessario che la nostra mente, possa formulare idee ed ipotesi innovative.

IL PESO ECCESSIVO è NELLE MENTI DEI BIMBI MINKIA

Un imbecille qualche tempo fa scrisse ( sempre su quelle piattaforme di idioti ) che un grattacielo alto più di un miglio è troppo pesante. Si tratta di qualche anno fa, ed egli ancora non sapeva dell’esistenza di un cantiere come il Burg-Kalifa ( mi piace occidentalizzare il nome perchè i progettisti sono americani ed inglesi) . Eppure negli anni 50 Frank Lloyd Wright sviluppò un progetto di grattacielo alto un miglio ( 1600 mt ). Ebbene cercate l’altezza del Burg Kalifa.

Le critiche subite da Wright in quegli anni, dimostrano che coloro che sono incapaci di immaginare le cose, affermano che non si possono fare quando qualcuno le progetta. Si tratta della favola della volpe che non arriva all’uova . Poveri cazzoni rimasti all’età della pietra e forse per loro sarebbe un privilegio essere paragonati all’uomo del neolitico.

UOMO CERVELLO PALEOLITICO MA MENTE TECNOLOGICA IL DOMINIO NEL FUTURO REMOTO

Un famoso telefilm diceva che, nel futuro remoto ( e lo diceva negli anni 70) tutti comunicheranno con una piccola rice-trasmittente a distanza di migliaia di km. Una piccola scatolina che si apre e consente di comunicare. Fu il protipo del telefonino. Tutti pensavano fosse solo fantascienza. Le masse pensavano che poteva essere solo fantascienza.  Lo stesso per il frigo, per il forno a micro onde, per il telegrafo, per le comunicazioni radio, per la macchina a vapore e tutto il resto.

Oggi abbiamo già treni a levitazione magnetica ed il Giappone è già in grado di muoversi con questa tecnologia.  In Giappone , il treno MAGLEV, ha raggiunto i 603 km/h

  
 
BREVE ANTOLOGIA DI EVENTI DEL RECENTE O REMOTO PASSATO:. 

Prima del 1468, Brunelleschi fu tacciato di ciarlataneria. Molti dicevano che egli non sarebbe riuscito a costruire una cupola di interno emisferico ed esterno di quarto di sesto acuto. Ebbene egli dimostrò il contrario.

Galileo Galilei, che introdusse il metodo sperimentale, poichè allontanava le paturnie della metafisica dalla scienza , togliendo risorse ed attenzione a chi in quel tempo aveva il “controllo della conoscenza, venne condannato  dal  sant’uffizio   per  di eresia e per aver sovvertito la filosofia naturale aristotelica ed essersi opposto alle “sacre scritture”. Il lavoro di Galileo non era, aprire un ristorante a Firenze ma soppiantare il geocentrismo con l’eliocentrismo. 

Leonardo da Vinci sosteneva che era possibile costruire macchine volanti e all’inizio del 1500 aveva condotto parecchi studi ed esperimenti. Ma Leonardo aveva ipotizzato anche che la forza muscolare dell’uomo potesse condurre al volo.   Un pilota ebbe a dimostrare le congetture leonardesche https://www.thisdayinaviation.com/tag/bryan-allen/ si ma non alla sua epoca…lo fece,.. 500 anni dopo negli  Stati Uniti.

Leonardo da Vinci ed il Volo
Leonardo da Vinci ed il volo.  La DUPONT realizzò un velivolo che si stacco’ da terra con la sola forza umana

Ci sono persone che non hanno la cognizione di causa, non capiscono che le cose si possono fare, e siccome non capiscono, dicono che a) Gli Islamici da soli non potevano fare un attentato cosi importante negli Stati Uniti b) Non siamo mai stati sulla Luna. La verità è ben diversa. Il terrorismo internazionale è chiaro che si coordina con alcuni settori degli stati corrotti ma da li a pensare che il Governo degli Stati Uniti decise di uccidere 3000 persone per 4 pozzi di petrolio, è a mio avviso una idiozia.  Lo stesso discorso per quanto riguarda lo sbarco sulla Luna. Impensabile è che magistratura e altri organi di controllo non si siano accorti di una eventuale manfrina cinematografica. Sulla  Luna l’uomo c’è stato ed andremo a breve anche su Marte. 

 Motore ad acqua :

Inventa l’auto con motore ad acqua e viene trovato morto – Mondo Sporco

http://mondos-porco.blogspot.com/2016/01/inventa-lauto-con-motore-ad-acqua-e.html

 Il Butac ha fatto fare esperimenti presso ingegneri che avrebbero smentito, la possibilità di lavorare con l’idrogeno, esprimendo perplessità “documentate”. Intanto occorre capire perchè colui che avrebbe inventato il motore ad acqua è stato trovato morto, poi occorre capire chi sono questi ingegneri e per chi  lavorano. Ma qui entriamo nell’ambito dei complotti , complottari ed anti-complottisti e non finiamo più. Facciamo qualche altro esempio che a noi serve. 
 

PROPULSIONE A CURVATURA:

https://it.wikipedia.org/wiki/Propulsione_a_curvatura

Nella propulsione a curvatura ( e qui entriamo nell’immaginario visionario) si sperimenta la velocità warp, ergo l’iper velocità. Come se fosse un x-ref. X.ref è un modo di progettazione CAD che consente di far apparire una parte di un progetto proveniente da un altro file, nel file che si trova anche in un altra cartella. Due finestre temporali o spazio temporali diverse , si unificano grazie ad un automatismo. Ma il file va preparato prima.  Nel caso del motore a curvatura si ipotizzano due colonne che concentrano materia ed antimateria in grado di modificare la rotta in modo da trasformare tutto come fosse un elastico che si contrae davanti alla nave e si dilata dietro la nave. L’iper velocità non si fonda sulla accelerazione ma sul potere del motore di contrarre lo spazio davanti alla nave. Il 2061 in base al racconto di  Rick Sternbach e Michael Okuda, è la data in cui il motore a curvatura, potrà nuovere una serie di navi. 

La precisione di questi spostamenti, migliorabile in base ad una finestra temporale tra il 2100 ed il 2200, potrà consentirci di costruire parti di edificio in un pianeta con materiale di natura “metallica” in abbondanza per determinarne la struttura a sospensione, ed un sistema di antigravità, consentirà edifici sospesi dal suolo, che consentiranno di ottimizzare gli spazi ed avere maggiori possibilità di trasporto, diviso in due parti. Il teletrasporto materico ed una super nanotecnologia in grado di condensare la luce in materia o molecole della materia necessaria.

https://www.media.inaf.it/2014/05/19/dalla-luce-alla-materia-ora-e-possibile/

Stiamo governando dei paradigmi    tecnologici  non lontani da queste possibilità, poichè le sperimentazioni in atto sono simili alla prima rivoluzione industriale ottocentesca. Il 900 è stato il secolo della relatività, questo secolo ci porterà a capire le dinamiche quantistiche ed assemblare habitat per l’espansione dell’umanità, nel cosmo. Quindi chi mi parla ancora della fanfare delle  periferie è pregato di levarsi dai coglioni!! 

ARCHITETTURA ANTIGRAVITAZIONALE O MULTIGRAVITAZIONALE - SKY-TALL-GRAVITY-CIRCLE-GIANT-2500 ODISSEY

 Questa immagine rappresenta un edificio a forma circolare , del diametro di circa 400 mq ,a forma anulare diviso in settori( circa 36 ) Ogni settore contiene 13.800 metri cubi tra impianti ed abitazioni per un totale medio di 11.328 abitanti..una dimensione abitativa paragonabile a cittadine delle periferie sub urbane milanesi o di quartieri abbondanti.. delle città che occupano alcuni isolati. IN alcuni casi gli isolati da soli raggiungono anche 10 mila abitanti. Tutto dipende dalla densità abitativa. Il progetto è nella sua fase di start e lo chiameremo Gluck Gargantua. L’edificio è sospeso in aria secondo una tecnologia a levitazione antigravitazionale con un sistema di gravitazione, centrale in fase di installazione e con un sistema di gravitazione parziale per ogni settore.. L’utilità del sistema è il fatto che i territori, possono essere usati al 100% per le coltivazioni o per la riforestazione. Il futuro parlerà di città verticali e città sospese. I dettagli del sistema di trasporto. Il cantiere si costruisce con supercentine che obbediscono al campo magnetico creato da due colonne di materia ed antimateria, poste al suolo, coordinate da navi-drone. 

Città futuro sospese in aria
Città a sospensione gravitazionale di 11 mila 12 mila abitanti

a cura di alberto mei leorbat  rossi

https://www.albertomeirossi.com 

Lascia un commento